domenica 28 settembre 2014

Cosa serve per creare una Webmail

 Per registrarsi è necessario inserire i propri dati, in maniera più o meno dettagliata a seconda del servizio. Bisogna poi scegliere uno user-id e una password. Spesso, al momento della sottoscrizione, ci viene anche chiesto di “porci una domanda” e “darci una risposta”, a nostro piacimento. Questa accoppiata domanda risposta, in un secondo momento, nel caso ci capitasse di perdere o dimenticare la password, ci permetterà di farci comunque riconoscere dal sistema come i titolari dell’account in questione. La domanda può essere del tipo “il nome del tuo animale domestico” o “la città dove sei nato” e via dicendo. Il nostro nuovo indirizzo di posta può essere suggerito dal servizio stesso, che utilizza i dati anagrafici inseriti (nome@nomeservizio.it, nome.cognome@nomeservizio.it o altre varianti) oppure lo User-Id indicata o, ancora, facendo indicare all’utente stesso il nome o l’alias che desidera utilizzare.
In questi caso la scelta può risultare difficile perché molti dei più comuni alias sono probabilmente già stati utilizzati da altri utenti. In caso di problemi il sistema ci viene incontro proponendoci le soluzioni “più simili” ancora disponibili: se per esempio volessimo una casella di posta elettronica con indirizzo è mario@hotmail.com, è probabile che qualche altro Mario abbia già pensato di registrarla negli anni passati. Hotmail ci proporrà così di aggiungere il nostro cognome, oppure un numero identificativo, per esempio mario1976@hotmail.com (dove 1976 è il nostro anno di nascita, facile da ricordare per noi e per i nostri amici).

Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari