mercoledì 1 agosto 2012

Convertire Dischi Vinile in CD Audio


Dopo aver visto qual è il panorama delle possibilità trasformare in CD un vecchio LP in tema di soluzioni hardware occorre concentrarsi  rapidamente sui software indispensabili per completare con successo l’operazione di digitalizzazione. Anche in questo  caso gli strumenti disponibili sono numerosi e il campionario va da soluzioni economiche e studiate per il mercato consumer  fino ad arrivare a prodotti destinati invece ai soli addetti ai lavori.
Uno dei più gettonati da sempre è Cool Edit 2000 che però, dopo l’acquisizione di Syntrillium da parte di  Adobe è stato  improvvisamente dismesso. La società che ha sviluppato Photoshop ha infatti deciso di mantenere in vita solo la versione  Pro di Cool Edit (con il nuovo nome di Audition), che integra tutto quanto occorre per riuscire a gestire l’acquisizione  degli LP, ma ha il difetto di costare oltre quattro volte di più di Cool Edit 2000. Un’alternativa decisamente più economica è rappresentata  da Goldwave. Si tratta di un buon programma, dotato di tutto  ciò che occorre, compreso un filtro per la rimozione di clicks e pops, due dei disturbi più comuni.

 Il costo è di poche decine di dollari (40 circa) ma, soprattutto la versione trial offre praticamente tutte le funzionalità di quella commerciale e senza limitazioni di tempo, dando così il tempo all’utente di valutarne davvero le potenzialità prima dell’acquisto definitivo. I più facoltosi possono  optare in alternativa per Sound Forge di Sonic Foundry in abbinamento con il plug-in Noise reduction, per un costo totale che sfiora i 700 dollari in licenze. A metà strada si segnala poi Diamond Cut Art, una soluzione pensata per il  restauro, con qualche difetto in termini di facilità d’uso ma  dotata di ottimi filtri per l’eliminazione dei rumori di fondo.  Ma la Rete è come al solito una risorsa infinita di soluzioni software. Basta una ricerca mirata con Google per trovare i link ai siti dei produttori di numerosi altri programmi specializzati come Magix Audio Cleanic, Steinberg Clean, Groove  Mechanic, Wave corrector e Wave purity. Infine, non dimenticatevi che un po’ tutti i principali programmi di masterizzazione  offrono strumenti per l’editing audio, talvolta come nel caso di Nero, comprensivi anche di appositi filtri per  l’eliminazione dei rumori di fondo.

Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari