mercoledì 15 giugno 2016

Gestione del sistema Linux

Gestione del sistema

L’aggiornamento del kernel è sì un’operazione per ampliare le funzionalità e per migliorare le prestazioni del sistema, ma è principalmente rivolta a chi è già in confidenza con il sistema operativo e vuole cimentarsi in una delle pratiche più avanzate. 
Esistono altri interventi  più semplici per ottenere maggiore efficienza di elaborazione e sfruttare appieno le risorse hardware del  sistema. Per esempio, si può intervenire sul disco fisso   sulla gestione della memoria per innalzarne le prestazioni complessive con indubbi benefici sui tempi di
risposta del sistema.
Digitando al prompt della console il comando DF vengono visualizzati lo spazio occupato e quello libero  sul disco fisso.
 Spesso accade che l’area libera venga rapidamente consumata, sia dai file personali sia da  quelli di Linux (tra cui quelli temporanei) e dai software aggiuntivi installati, che richiedono anche diverse decine di megabyte. 

Verificare lo spazio disponibile,  espresso in percentuale da DF, aiuta a elaborare strategie per ottimizzare l’occupazione dell’unità. È quindi utile mantenere sotto controllo lo stato d’uso per evitare  di incappare in situazioni anomale e per bilanciare l’uso delle risorse.
Una seconda partizione o unità disco permetterebbe  di spostare file e directory personali dall’hard disk principale, magari scegliendo di mantenere memorizzati i profili degli utenti sul secondo disco fisso.  ricorrendo  a questa soluzione si può anche impostare il file di swap della memoria virtuale sulla seconda unità,  liberando così spazio da quella principale. 
Questa operazione avviene utilizzando le utility di gestione del disco fisso integrate nella distribuzione Linux, ma  richiede una certa pratica con le partizioni per evitare malfunzionamenti, quindi non è praticabile se non da utenti esperti. Mediante il comando FIND si possono individuare i file di maggiori dimensioni e, nel caso, procedere alla loro eliminazione.
 Scrivendo al prompt dei comandi FIND / -SIZE+200000C –LS vengono visualizzati gli oggetti con dimensioni superiori a 200 kilobyte, perciò digitando il valore 1000000 vengono elencati quelli superiori al gigabyte. Agendo in questo modo si individuano i possibili oggetti da cancellare, ovviamente verificando a priori se non sono necessari per il funzionamento del sistema.

Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari