sabato 31 agosto 2013

Come installare linux senza Disco Fisso


Installare linux senza Disco Fisso


Un altro modo per provare il sistema operativo del Pinguino è quello di partire con una delle tante distribuzioni CD Live presenti in Rete. Si tratta di versioni “demo” del sistema operativo che possono "girare" su un sistema Intel o AMD direttamente da CD, senza bisogno di installare alcunché, quindi senza
bisogno di disturbare il sistema operativo o le applicazioni presenti sul disco locale.
 Per provare altre distribuzioni si può fare un giretto su Internet. Ecco un breve elenco di indirizzi dove trovare versioni anche molto particolari di Linux.

Cool Linux - http://sourceforge.net/projects/emergencycd2

CD di emergenza è una console versione LiveCD per le operazioni di manutenzione e di salvare il sistema dopo un crash. Anche questa distribuzione, curata da un programmatore russo, occupa un solo CD.
 Basata su Red Hat tranne che per il supporto grafico, che è IceWM, rispetto ad altre distribuzioni ha la peculiarità di includere i driver di Nvidia, una versione completa di Blender 3D e una funzionale trial di VMware.Ha però qualche difetto: la configurazione dell’hardware avviene con l’ausilio di Kudzu e Xconfigurator, che richiedono l’intervento dell’utente nelle procedure di caricamento. La maggior parte dei programmi contenuti richiede bassi requisiti di sistema, con l’eccezione di Office, che peraltro è l’unica applicazione per la produttività presente nel progetto.

DemoLinux - http://www.demolinux.org
La decana delle distribuzioni Linux CD-bootable è basata, come Knoppix, su Debian GNU/Linux. Le caratteristiche sono il riconoscimento automatico delle periferiche, il supporto multilingua, la presenza delle interfacce KDE e Gnome e una grande quantità di programmi. Il difetto più grande è l’età: l’ultima versione risale a marzo 2002. Potendo scegliere, è meglio scegliere

Knoppix. Dynebolic -  http://lab.dyne.org/DyneBolic
È un piccolo progettato dagli sviluppatori del gruppo di Public Voice.fm e contiene, in 300 MB, anche un set completo di strumenti per la trascrizione  sonora in real time (audio streaming), utile per chi volesse creare la propria radio sul web. Il software al completo si chiama Muse e contiene anche un potente player audio. Oltre all’appendice multimediale, sul CD ci sono anche Mozilla e Gimp, protetti dalla cornice del file manager Blackbox. Il sistema viene caricato direttamente all’interno dell’interfaccia grafica, senza problemi.


FreeLoader Linux. - http://freeloaderlinux.sourceforge.net
Basato su Slackware, occupa 320 MB e l’interfaccia è KDE 3.0.1. Una volta completata la fase di caricamento ci si trova di fronte una schermata per la configurazione base. Si può scegliere tra tre diverse modalità: ROOT, Mac OS compatibile e Windows compatibile.

Lo scopo del progetto è creare una distribuzione il più possibile compatta per la diagnostica e il ripristino del sistema. Il CD contiene molti strumenti di diagnostica, tool di configurazione e X-window con il file manager Blackbox. Il tutto in soli 40 MB. A differenza di altri progetti simili, LNX-BBC dispone di un sito ricco di documentazione e di risorse. Lo sviluppo è molto attivo e gli aggiornamenti sono quotidiani.

Lonix - http://lonix.sourceforge.net
La distribuzione è basata su Linux from Scratch ed è consigliabile soprattutto agli addetti ai lavori. Contiene una gamma completa di strumenti per lo sviluppo e per la gestione dei server: server di posta, FTP, web server con PHP, GCC, Perl, Python Pascal, Smalltalk, Lisp e perfino Java. Lo scopo del progetto è creare una distribuzione il più possibile compatta per la diagnostica e il ripristino del sistema. Il CD contiene molti strumenti di diagnostica, tool di configurazione e X-window con il file manager Blackbox. Il tutto in soli 40 MB. A differenza di altri progetti simili, LNX-BBC dispone di un sito ricco di documentazione e di risorse. Lo sviluppo è molto attivo e gli aggiornamenti sono quotidiani.

Movix - http://movix.sourceforge.net
Uno di quei progetti che mostra come una buona idea e il software open source possa portare a risultati ragguardevoli. Creato dall’italiano Roberto De Leo, allo scopo di guardare i DVD con Linux sui pc dove non è installato Linux. Il CD porta l’utente direttamente in X Window, dove automaticamente parte Mplayer: per la visione, resta solo da schiacciare il tasto play. Oggi, Movix si è evoluto e può supportare moltissimi formati oltre al DVD: Divx, AVI, MPG, QuickTime, MP3, OGG/VORBIS e altri. Occupa solo 22 MB.

Gentoo Workstation (Live CD) - www.gentoo.org
La versione demo della distribuzione Gentoo con il gioco Unreal Tournament 2003. Per funzionare, l’ultima release richiede una scheda grafica Nvidia, di cui include gli ultimi driver con supporto Geforce FX, e garantisce il riconoscimento di tutto l’hardware presente.

Freeduc CD http://www.ofset.org/tiki-index.php
L’e-learning sbarca su Linux: la distribuzione, creata dall’associazione “freesoftware nella formazione” (Ofset) è uno Knoppix modificato, che include programmi e software per la formazione. Tra questi, una raccolta di strumenti per la rete (client ftp, web browser, programmi per videoconferenza o client irc o di posta), programmi per matematica o geometria (calcolatrici, grafici 3D, grafica vettoriale, realizzazione di grafici di equazioni, calcolo algebrico), elettronica (analisi circuitale e simulazione), chimica (modellazione e
analisi molecolare), grafica (ritocco fotografico, morphing, CAD 2D), ma anche musica, meccanica, astronomia, e anche qualche gioco.

Freedom Linuxhttp://sourceforge.net/projects/freeloaderlinux/files/
FREE.iso?download Questa distribuzione funziona persino con processori 386 e 486 e richiede
solo 2MB di memoria. L’immagine ISO pesa 918 MB.

Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari