lunedì 13 agosto 2012

Linux per i professionisti


linux professionale
pinguino  linux
A differenza della Live Eval 8.1, la versione commerciale Professional richiede di essere installata e la dotazione software è distribuita su sette CD-ROM o, in alternativa e più comodamente, su un DVD. L’installazione è affidata all’ottimo Yast2, migliorato e rivisto per gestire in modo più efficiente i pacchetti e di una superiore capacità di rilevamento e configurazione dell’hardware, grazie anche all’esteso database di periferiche supportate. Nella prova è stato infatti in grado di riconoscere completamente l’hardware del pc, peraltro piuttosto recente poiché comprendeva scheda madre basata sul chipset 845PE, scheda audio Creative Audigy e scheda video Matrox Parhelia, riconosciuta per mezzo di Sax2, l’utility di configurazione
del sottosistema video ancora più evoluta e facile da usare. Sono inoltre supportate  le tecnologie Wi-Fi, Bluetooth, Firewire e USB 2.0. 
Yast2 conserva la facilità di impiego assicurata dai menu riepilogativi che consentono di individuare le impostazioni di installazione e all’efficiente sistema di gestione del disco fisso, in grado di proporre la configurazione migliore preservando le partizioni di Windows già presenti. Inoltre, le unità logiche riservate a Linux possono essere formattate con i file system journaling ReiserFS, Ext3, Jts e XFS, queste ultime a  64 bit, e che offrono una maggiore affidabilità e protezione dei dati in caso di crash del sistema o di problemi di funzionamento. Non manca la possibilità di cifrare le informazioni a basso livello e di gestire le quote disco assegnate agli utenti.

Al termine dell’installazione, che nella prova ha richiesto circa 30 minuti, si può finalmente valutare un’altra novità di Suse Linux Professional: la nuova interfaccia grafica Gnome 2. Rispetto alla precedente edizione, disponibile in Suse Linux , questa shell offre miglioramenti in termini di semplicità d’uso, affidabilità ed efficienza, mentre agli sviluppatori mette a disposizione strumenti e nuove librerie più evolute.
La nuova shell è strutturata in due barre degli strumenti che ricalcano la logica di Mac OS X: in quella superiore si trova il menu dei programmi e gli strumenti  di sistema, in quella inferiore i collegamenti alle finestre aperte. 
Editor of Linux Magazine
Ovviamente, in perfetto stile Linux, l’interfaccia è completamente configurabile a piacere dell’utente, perciò è possibile variare la posizione delle barre e utilizzare temi del desktop differenti. Gnome 2 è apparso più veloce ed efficace nella gestione delle finestre e nell’esecuzione dei task rispetto alla versione precedente, inoltre gli oggetti grafici avanzati e le icone 3D ne rendono estremamente gradevole l’uso, tanto da farlo preferire a KDE. La configurazione del sistema è affidata a Yast2, grazie al relativo collegamento presente in tutte le interfacce che consente di intervenire sulle impostazioni dell’hardware, della rete e di sistema e anche di eseguire l’aggiornamento automatico mediante Internet.
 La completa dotazione software comprende tutti gli applicativi per lo sviluppo, lo svago, l’accesso a Internet, grazie per esempio a Konqueror, Mozilla ed  Evolution, il multimedia (assicurato da lettori di brani e video, da applicativi per masterizzare CD e da strumenti per il 2D e il 3D) e la produttività personale, in virtù di Koffice, Openoffice e da una vasta scelta di programmi per usi specifici. È inoltre integrato il supporto per la sincronizzazione con i Palm e il supporto nativo per le schede TV e le fotocamere  digitali. Infine, grazie a Wine si possono installare ed eseguire in Linux gli applicativi per Windows e i numerosi wizard a disposizione rendono agevole la configurazione del sistema. Ai server, Suse Linux Professional mette a disposizione Samba, per la realizzazione di reti per la gestione di file e stampa con client Windows, Apache per il web. Sempre per questo ambito, Yast2permette ora di gestire i servizi attivi in modo più facile e veloce e tramite AutoYast2 è possibile eseguire l’installazione remota.
Suse correda la propria distribuzione con due utili manuali in italiano, che contengono indicazioni di base e avanzate per l’amministrazione e la configurazione del sistema, e con 90 giorni di supporto via telefono o Internet. La versione Live Eval distribuita con la rivista, invece, non ha diritto a supporto tecnico.

Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari