mercoledì 6 giugno 2012

Piccoli trucchi per grandi query di ricerca


Ecco un breve riepilogo di alcune tecniche per sfruttare al meglio le potenzialità dei motori di ricerca e affinare  una query in maniera dettagliata. l Se si sta cercando un nome proprio (di persone, città o cose), scrivere sempre la maiuscola iniziale. Con Google questo  espediente non sortirà alcun effetto, ma con altri motori di ricerca sì.  l Se si cercano siti che comprendono al loro interno una vera e propria frase, come per esempio LE MIGLIORI MACCHINE  FOTOGRAFICHE DIGITALI, bisogna inserire la frase tra virgolette alte (“le migliori macchine fotografiche digitali”). Solo Excite  ignorerà il comando. l Se si stanno cercando articoli, congiunzioni o voci particolari  di solito ignorate dai motori di ricerca (per esempio www, web, Internet e via dicendo), usare le virgolette alte (“viva il www”).
l Se si stanno cercando più parole, digitare i termini dando la precedenza a quelli più importanti.  l Se si ottengono pochi risultati, prima di cambiare parola chiave si può provare con le sue declinazioni grammaticali (maschile/femminile, singolare/plurale, tempi e modi diversi per i verbi).  l Con Altavista è possibile scoprire se qualcuno ha inserito nelle sue pagine web dei link al proprio sito. Basta impostare  una ricerca con il nome del proprio sito facendo precedere all’URL da individuare il termine “link”.  l Altavista e Google permettono di verificare quali pagine di un sito sono state inserite nei loro capienti archivi. Basta  inserire nella barra di ricerca il nome del sito preceduto dal termine “host” l Il segno “+” inserito davanti a una parola chiave costringe il motore a comprendere quella parola nel risultato della ricerca; il segno “-” fa

Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari