mercoledì 27 giugno 2012

CD di installazione Windows


installare i file di Windows
Chi ha molto spazio libero su disco, può copiarvi, oltre al sistema operativo e a Office, anche i CD di installazione. Il vantaggio è ovvio: in Windows, e ancor più in Office, capita spesso di dover reinstallare i componenti, per esempio per aprire un documento in un formato particolare. In questi casi, dunque, si richiede  l’installazione di componenti aggiuntivi. Chi dispone di un notebook vorrebbe non doversi portare appresso  pile di CD, ma anche con i desktop pc è comodo non dover rovistare sempre nei cassetti. Per aggirare l’ostacolo  per fortuna la soluzione è semplice, ovviamente a patto di avere un disco generoso.
 Create una directory per ogni CD e copiate con XCOPY o con ESPLORA RISORSE tutto il contenuto di ogni disco. Alla prima occasione in cui sarà richiesto l’installazione di un nuovo componente, il programma, non trovando i file sorgente nel  percorso del CD come si attenderebbe, chiedere di indicare il nuovo percorso. Completata questa operazione, in tutte le occasioni successive, l’applicazione non chiederà più alcunché e andrà automaticamente a cercare i file necessari dal nuovo percorso sul disco fisso. 

Inoltre, è possibile impostare Windows in modo tale che, nelle successive installazioni di componenti, acceda subito alle cartelle giuste. Per Windows 9x/ME inserire il percorso dei file CAB nel registro di configurazione, alla chiave HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\MICROSOFT\ WINDOWS\ CURRENTVERSION\ SETUP, voce SOURCEPATH. In Windows 2000 e XP modificare la stessa voce alla chiave HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\- MICROSOFT\WINDOWS NT\CURRENTVERSION.  Qui inserire il percorso completo della cartella \i386 dei file   di installazione. Inserite inoltre il percorso senza la cartella i386 in HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\- MICROSOFT\WINDOWS\CURRENTVERSION\SETUP (come in Windows). 

Nella stessa chiave, alla voce INSTALLATION SOURCES, è possibile modificare anche i percorsi noti al programma di installazione di Windows come sorgente per altre applicazioni. In questa voce si trovano tutti i percorsi in questione. Tenete presente che, in Windows, è necessario utilizzare l'editor del registro di configurazione REGEDT32.EXE, l'unico in grado di modificare REG_MULTI_SZ.

Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari